COPPA ITALIA: MILAN LADIES-INTER FEMMINILE

Milan Ladies, alla vigilia del derby. Poco più di ventiquattro ore, e si accenderanno i riflettori sulla nuova stagione sportiva. Il primo turno di Coppa Italia per le squadre milanesi avrà un gusto particolare, mai le due società si erano incontrate in un confronto che vedrà nell'arco di due partite decidere la sfidante del turno successivo. Queste le riflessioni di Mister Reggiani, al debutto ufficiale sulla panchina rossonera. "Non potevo chieder di meglio che iniziare contro l'Inter, sia perchè sono le favorite alla vittoria del campionato, sia perchè giocare un derby da un valore emotivo ulteriore sempre piacevole da affrontare. Conosciamo bene il loro valore, e per noi sarà un buon banco di prova per capire da dove partiamo per arrivare agli obiettivi che ci siam posti. Di certo c'è che le ragazze stan lavorando in modo lodevole, e son sicuro che daremo il massimo" Anche Francesca Vitale, veterana invece di derby giocati nella città meneghina, disegna l'incontro di domani. "Non vedo l'ora di poter giocare questa partita. Arriviamo da settimane intense di preparazione, e siamo pronte per giocare una gara ufficiale. Quest'anno iniziamo subito con un derby e come tutti sanno queste partite hanno sempre un sapore diverso. Siamo un gruppo che ha tanta voglia di fare bene, nessuno si tira mai indietro e questo penso che sia una base fondamentale dalla quale partire per migliorarsi. Abbiamo preparato bene questa partita, siamo pronte e solo il campo potrà darci delle risposte". Arrivato al Centro Sportivo anche il Presidente Eros Badin, accompagnato dal DS Germano Sessa. "Sarà come sempre una sfida particolare - afferma il Presidente - e sono convinto che il lavoro svolto dallo Staff sin dall'inizio della preparazione ripagherà sul campo con risultati positivi." Analogo giudizio per il DS, per il quale "giocare il derby fa riaffiorare ricordi storici sopratutto nel calcio maschile, ma per chi sarà presente domani, si preannuncia una partita vera con la stessa passione e animosità che le nostre ragazze metteranno in campo per tutti i novanta minuti. Il gruppo è pronto e fortemente motivato, consapevole di potere scendere in campo e dimostrare di giocarsela alla pari."